Accessibility Tools

Skip to main content

Nadia Lazzarini

Area della Ricerca e Terza Missione

Laura Masiero

Area della Ricerca e Terza Missione

Call for proposals to prevent and combat gender-based violence and violence against children (CERV-2024-DAPHNE)

La violenza di genere rimane una delle maggiori sfide della nostra società. È sia causa sia conseguenza delle disuguaglianze di genere, è una violazione dei diritti umani, la forma più brutale di discriminazione basata sul sesso e su rapporti di potere ineguali tra donne e uomini. La violenza colpisce le vittime in modo profondo, avendo un impatto diretto sulla loro capacità di partecipare pienamente a tutti gli aspetti della società. I costi umani sono ovviamente enormi e anche i costi economici sono allarmanti.

La violenza di genere rimane una delle maggiori sfide della nostra società. È sia causa sia conseguenza delle disuguaglianze di genere, è una violazione dei diritti umani, la forma più brutale di discriminazione basata sul sesso e su rapporti di potere ineguali tra donne e uomini. La violenza colpisce le vittime in modo profondo, avendo un impatto diretto sulla loro capacità di partecipare pienamente a tutti gli aspetti della società. I costi umani sono ovviamente enormi e anche i costi economici sono allarmanti.

L’Istituto Europeo per l’Uguaglianza di Genere (EIGE) ha stimato che il costo della violenza di genere in tutta l’UE ammonta a 366 miliardi di euro l’anno. La violenza contro le donne rappresenta il 79% di questo costo, pari a 289 miliardi di euro.

Per violenza contro i bambini si intendono “tutte le forme di violenza fisica o mentale, lesioni o abusi, negligenza, maltrattamenti o sfruttamento compreso l’abuso sessuale” come elencato nell’articolo 19 della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell’infanzia.

Viene stimato che più di un miliardo di bambini in tutto il mondo sperimentano questa esperienza di violenza ogni anno in diverse forme e diversi contesti. I bambini possono essere vittime e testimoni, nonché autori di violenza a partire dalle proprie case, a scuola, nelle attività ricreative e di svago, nel sistema giudiziario, offline così come online. L’esperienza della violenza può avere conseguenze drammatiche e a lungo termine sulla salute fisica e mentale dei bambini.

Questo bando è stato pensato per intraprendere azioni con lo scopo di prevenire e combattere la violenza di genere e contro i bambini e i progetti che si andranno a presentare dovranno occuparsi dei seguenti temi:
prevenzione e contrasto a tutti i livelli di ogni forma di violenza di genere contro le donne e le ragazze, compresa la violenza domestica, promuovendo le norme previste dalla Convenzione del Consiglio d’Europa;
prevenzione e contrasto di ogni forma di violenza contro i bambini, i giovani e altri gruppi a rischio, come le persone LGBTQI e le persone con disabilità;
sostegno e tutela di tutte le vittime dirette e indirette delle forme di violenza, come le vittime di violenza domestica, violenza perpetrata all’interno della famiglia o nelle relazioni intime, compresi i bambini rimasti orfani a causa di crimini domestici, e il sostegno e garantire lo stesso livello di protezione in tutta l’Unione per le vittime di violenza di genere.

Le azioni finanziate dovranno portare a:

  • cambiamenti sistemici attraverso riforme strutturali, cambiamenti di processi, protocolli, politiche e pratiche, nonché una maggiore capacità dei professionisti rilevanti di affrontare i problemi legati alla violenza di genere;
  • maggiore protezione delle vittime appartenenti a gruppi particolarmente vulnerabili e servizi di supporto adeguati, nonché maggiore capacità dei professionisti di affrontare questioni legate alla violenza di genere e contro i bambini, anche attraverso approcci multidisciplinari;
  • rafforzamento della cooperazione e dello scambio di informazioni tra autorità competenti europee/nazionali/regionali/locali in relazione alla violenza sessuale e di genere e alla violenza contro i bambini, anche nei paesi transfrontalieri;
  • azioni mirate per la prevenzione della violenza di genere, in ambito domestico e nelle relazioni intime e online;
  • maggiore promozione e sostegno alla prevenzione della violenza attraverso la sensibilizzazione, la condivisione di informazioni e diffusione di opportunità formative; maggiore consapevolezza dei pregiudizi, degli stereotipi di genere e delle norme che contribuiscono alla tolleranza della violenza di genere;
  • rafforzamento dei sistemi integrati di protezione dell’infanzia incentrati sui bisogni dei bambini e rafforzamento della capacità dei professionisti di prevenire, individuare e rispondere alla violenza contro i bambini, compresa una maggiore cooperazione tra servizi pertinenti.

Per maggiori informazioni consulta la pagina dedicata

Nadia Lazzarini

Area della Ricerca e Terza Missione

Laura Masiero

Area della Ricerca e Terza Missione

Condividi l’articolo 


Articoli correlati

Tutto quello che c’è da sapere sulla Ciclostazione Bicocca
Tutto quello che c’è da sapere sulla Ciclostazione Bicocca

Se possiedi una bicicletta che necessita di manutenzione, cerchi una bicicletta a noleggio o se vuoi disfarti di una bicicletta che non usi più, la Ciclostazione in Bicocca è il servizio che cerchi. L’obiettivo primario Read more

Call for proposals to prevent and combat gender-based violence and violence against children (CERV-2024-DAPHNE)

La violenza di genere rimane una delle maggiori sfide della nostra società. È sia causa sia conseguenza delle disuguaglianze di genere, è una violazione dei diritti umani, la forma più brutale di discriminazione basata sul Read more

Past, present and future of democracies (HORIZON-CL2-2024-DEMOCRACY-01)

L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia fa parte di un movimento sempre più intenso di rifiuto e sfida alla democrazia e all’ordine liberale internazionale. Rapporti che misurano la situazione complessiva delle democrazie nel mondo confermano Read more

Sfoglia l'edizione digitale

Sfoglia l'edizione digitale

Ottobre 2023
Giugno 2023
Maggio 2023