Accessibility Tools

Skip to main content

Barbara Marà

Area della Ricerca e Terza Missione

Swap Party, il baratto ai tempi dell’economia circolare

Lo Swap Party è un’innovativa pratica di scambio nata a New York nel XXI secolo, diffusasi globalmente durante la recessione del 2008. Consiste nell’organizzare eventi in cui le persone scambiano oggetti senza utilizzare denaro, promuovendo l’economia circolare e le relazioni sociali.

Come dare una seconda opportunità a quel capo in fondo all’armadio? La risposta è “swappare”

Il concetto di Swap Party ha guadagnato terreno come una pratica moderna di scambio, sviluppandosi come una risposta indiretta alla grande recessione del 2008. Originariamente diffusosi a New York nella prima decade del XXI secolo, questo fenomeno ha rapidamente conquistato tutto il territorio americano per poi espandersi su scala globale.

L’idea di scambiarsi oggetti non è nuova, ma ha ricevuto un nuovo impulso negli anni Settanta con la tendenza alla condivisione e al riutilizzo, che non solo aiutava a ridurre i costi nel rinnovare il guardaroba, ma anche a favorire la creazione di nuove relazioni e amicizie.

Lo Swap Party, ormai diffuso anche in Italia, rappresenta un’opportunità per liberarsi degli oggetti non utilizzati e ottenere qualcosa di “nuovo” in cambio, senza spendere denaro. Si tratta di un esempio tangibile di economia circolare, in cui la moneta è completamente abolita, oppure sostituita da una moneta fittizia, come bottoni o gettoni, determinati dallo specifico organizzatore dell’evento. La componente sociale gioca un ruolo cruciale in questi eventi, che si sono trasformati da semplici scambi informali a vere e proprie feste organizzate.

Un’evoluzione recente di questa pratica è rappresentata dall’uso delle piattaforme on line, come quella creata da Swapush, che permettono di effettuare scambi virtuali. Basta scaricare l’app, creare un profilo e iniziare a scambiare, utilizzando una moneta virtuale di scambio chiamata “pillole”, ognuna con un valore approssimativo di 1 euro.

Lo Swap Party in Italia

In tutta Italia si susseguono numerose iniziative di Swap party, come quello “Swap in the City” a Milano, che organizza eventi glamour di baratto. Un’idea che ha avuto origine da un evento Swap a New York. “Ciapa el Butun” è organizzato da due milanesi doc, Debora e Giulia, da cui il nome dello swap che tradotto significa “prendi il bottone”. In questo swap è possibile scambiare qualsiasi articolo purché sia in ottime condizioni.

Lo swap party “Nei tuoi Panni” nasce dall’ide di Claudia Esposito, insegnante id yoga e presidente di Tao, un’associazione culturale di Nettuno, impegnata in progetti di crescita personale e comunitaria. Anche UniGe aderisce alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), la campagna annuale volta a promuovere la realizzazione di azioni di sensibilizzazione sulla sostenibilità e sulla corretta gestione dei rifiuti ed ha organizzato a novembre un evento dal titolo “SWAP UniGe- Scambio di idee e di vestiti.”

Recentemente, il 20 novembre 2023, si è svolto il primo Swap Party nell’ambito del progetto MUSA, all’interno della conferenza  ‘L’empowerment femminile in un mondo economico che cambia” focalizzato sulla promozione di un’economia circolare e inclusiva e sulla promozione di migliori competenze finanziarie e imprenditoriali delle donne, spesso protagoniste di interessanti realtà lavorative che si occupano di sostenibilità.

Emanuela E. Rinaldi

Dipartimento di Scienze Economico-Aziendali e Diritto per l'Economia

Musa4swap: lo swap party della Bicocca

Musa4swap" è un'iniziativa a che combina formazione finanziaria, ricerca scientifica e divertimento attraverso uno swap party. L'evento promuove il risparmio e la sostenibilità tramite lo scambio di beni, mentre si discute anche di empowerment femminile.

 

Barbara Marà

Area della Ricerca e Terza Missione

Condividi l’articolo 


Articoli correlati

Immagine che esprime la diversità e la compessità della società, Antropologia
Il World Anthropology Day 2024: all’insegna della diversità

Si è conclusa la sesta edizione dell’iniziativa che ogni anno celebra e rende visibile il lavoro quotidiano e il ruolo pubblico dell’antropologia. Dal 15 al 17 febbraio, a Milano e a Torino, si sono tenute Read more

AnthroDay, edizione 2024
AnthroDay, edizione 2024

L’edizione 2024 di ’”AnthroDay – Antropologia Pubblica a Milano e Torino” ha raccolto oltre 80 eventi distribuiti nelle due città dalle periferie al centro. Il filo conduttore che ha tenuto insieme incontri, laboratori e passeggiate Read more

Musa4swap: lo swap party della Bicocca

"Musa4swap" è un format innovativo che abbiamo ideato come Dipartimento Di.SEA.DE dell'Università degli studi di Milano-Bicocca unendo le tre missioni dell'università: formazione, ricerca, divulgazione e in più, abbiamo aggiunto anche il divertimento! Nello specifico, abbiamo Read more

Sfoglia l'edizione digitale

Sfoglia l'edizione digitale

Ottobre 2023
Giugno 2023
Maggio 2023