Accessibility Tools

Skip to main content

Redazione

Non specificato

MILANO RE-MAPPED. Cultura, Territorio, Cittadinanza.

Nel corso degli ultimi anni Milano è rinata, promuovendo un’immagine di sé come luogo attrattivo per le professioni dell’arte e della creatività; si presenta anche – come molte metropoli contemporanee – come una città a più velocità, dove diventa sempre più difficile esercitare una cittadinanza non immediatamente declinata in forme di consumo.

Progetto finanziato da Fondazione Cariplo; capofila: Pirelli Hangar Bicocca; partner: Università di Milano-Bicocca

Nel corso degli ultimi anni Milano è rinata, promuovendo un’immagine di sé come luogo attrattivo per le professioni dell’arte e della creatività; si presenta anche – come molte metropoli contemporanee – come una città a più velocità, dove diventa sempre più difficile esercitare una cittadinanza non immediatamente declinata in forme di consumo. La brusca frattura determinata dal lockdown e la parziale ripresa delle attività con modalità che non sappiamo ancora prevedere, rischiano di esacerbare ulteriormente le fratture economiche, sociali e culturali della città.

Il progetto Milano Re-Mapped, frutto dell’inedita collaborazione tra due grandi istituzioni come Pirelli Hangar Bicocca e l’Ateneo Milano-Bicocca, si inserisce in questo contesto, contribuendo ad arricchire la fruizione e produzione culturale della città, con la consapevolezza che la presenza di un ecosistema e di un tessuto sociale vitale, multiforme e differenziato, rende interessante, dinamico e inclusivo l’intero assetto urbano. Il progetto Milano Re-Mapped crede nel valore della cultura, in quanto strumento di interpretazione della realtà ed elemento per la costruzione di forme di cittadinanza attiva.

In questo contesto di crisi ma anche di riscoperta di nuove risorse, il progetto Milano Re-Mapped intende affrontare le criticità osservate attraverso un percorso culturale, formativo e di ricerca che concepisce la produzione culturale come importante collante sociale e territoriale. Il progetto si snoda su quattro azioni principali: il laboratorio, che prevede incontri formativi, seminari e workshop; l’osservatorio che intende mappare e monitorare il tessuto culturale e creativo indipendente della città, con particolare focus alla scena della produzione artistica indipendente contemporanea a Milano; il Festival multidisciplinare finalizzato ad attivare pubblici e realtà produttive attraverso un evento che coinvolga discipline artistiche ed espressive differenti; la condivisione e divulgazione dei contenuti. 

Grazie a questo percorso il progetto Milano Re-Mapped risponde così a obiettivi a breve, medio e lungo termine: aprire il quartiere alla città, ampliare la fruizione culturale nell’Area Bicocca, esponendo produttori culturali indipendenti a pubblici più vasti, e favorire la conoscenza del quartiere e delle sue istituzioni culturali a soggetti diversificati. In secondo luogo, il progetto Milano Re-Mapped si prefigge gli obiettivi di attivare reti, legami e nuova conoscenza, creando e rafforzando le reti tra produttori culturali indipendenti di Milano, inserendo la produzione culturale in flussi più ampli, favorendo momenti di incontro costruttivo tra diversi soggetti della scena culturale. Infine, il progetto Milano Re-Mapped allunga lo sguardo sul lungo periodo e si pone l’obiettivo ambizioso di contribuire a ricostruire i legami sociali e a costruire coesione sociale, sia all’interno della comunità territoriale di Bicocca, sia ponendosi come nodo di una rete più ampia che lega il quartiere Bicocca alla città.

La forte valenza partecipativa del progetto Milano Re-Mapped, attraverso eventi, workshop, seminari aperti alla città ma anche la valorizzazione di contenuti di qualità prodotti da soggetti indipendenti, lo rendono in grado di ambire a costituirsi come uno strumento per attivare di comunità e di rigenerazione sociale e culturale, grazie anche alle sinergie che si produrranno attraverso la collaborazione di due istituzioni importanti come PHB e UNIMIB.

Redazione

Non specificato

Condividi l’articolo 


Articoli correlati

immagine di uno swap party baratto economia circolare
Swap Party, il baratto ai tempi dell’economia circolare

Come dare una seconda opportunità a quel capo in fondo all'armadio? La risposta è "swappare" Il concetto di Swap Party ha guadagnato terreno come una pratica moderna di scambio, sviluppandosi come una risposta indiretta alla grande Read more

Memorie a cambiamento di fase per sistemi elettronici intelligenti

Il nostro Ateneo è partner del progetto BeforeHand “Boosting Performance of Phase Change Devices by Hetero- and Nano-Structure Material Design” (2019-2022), finanziato dalla Commissione Europea nel programma “Electronic Smart Systems ICT-2018-2020” di Horizon 2020. Il Read more

T-EYE, nuove tecnologie per la diagnostica precoce dell’autismo

Sono Maria Eleonora Minissi, ho 28 anni e sono una giovane ricercatrice in Psicologia. Dopo la triennale a Milano, mi sono laureata in Psicologia Cognitiva Applicata all’Università degli Studi di Padova. Il programma Erasmus+ mi Read more

Sfoglia l'edizione digitale

Sfoglia l'edizione digitale

Ottobre 2023
Giugno 2023
Maggio 2023