Accessibility Tools

Skip to main content

Caterina De Luca

Area della Ricerca e Terza Missione

BiUniCrowd: la formazione che non ti aspetti: Quando il crowdfunding diventa musica

Il programma BiUniCrowd offre ai team dei progetti selezionati una formazione intensa e specifica per fornire loro tutti gli strumenti essenziali e necessari a sviluppare e portare avanti una campagna di crowdfunding di successo.

Il programma BiUniCrowd offre ai team dei progetti selezionati una formazione intensa e specifica per fornire loro tutti gli strumenti essenziali e necessari a sviluppare e portare avanti una campagna di crowdfunding di successo. Non solo workshop e incontri tecnici, ma anche attività progettate ad hoc che siano di supporto ai progettisti.

La formazione prevede tre moduli, distribuiti su tre mesi dal momento della selezione dei progetti vincitori del bando, da metà gennaio a marzo.

Il primo modulo è svolto in collaborazione con la piattaforma Produzioni dal Basso e vuole essere un punto di partenza per porre le basi su una campagna di crowdfunding efficace. I team avranno a disposizione un Campaign Manager che svolge attività di supporto su come impostare e gestire la campagna e sulla risoluzione di eventuali problemi tecnici nel corso del setup. In questa fase, uno degli incontri previsti sarà dedicato alle strategie per una comunicazione incisiva del proprio progetto e all’identificazione di un target definito di possibili donatori.

Il secondo modulo integra la formazione offerta ai team con una vera e propria attività di team building che ha lo scopo di favorire e migliorare la comunicazione e la collaborazione tra tutti i componenti di ogni team. L’attività è svolta in collaborazione con l’Associazione Sportiva Dilettantistica Street Is Culture, nata per promuovere e diffondere la Cultura Street attraverso discipline come Parkour, Skateboarding, Blanding, BMX, Breaking, Streetbasket, Street Art e Djing.

Nella quinta edizione di BiUniCrowd questa fase della formazione si concentrerà su un’attività di produzione musicale, afferente alla disciplina del Djing, un laboratorio, il Music Production Lab, che ha l’obiettivo di insegnare a ideare e comporre una base strumentale per una canzone o un jingle attraverso l’uso creativo delle nuove tecnologie.

Questo tipo di attività arricchisce il team, favorendo il lavoro di squadra, elemento fondamentale per la buona riuscita della campagna di crowdfunding, oltre che per il proseguimento del lavoro sul progetto e fornisce un contributo funzionale a un eventuale utilizzo pratico nel corso della campagna. Il risultato del laboratorio, il jingle, potrebbe diventare la colonna sonora del video con il quale il team si presenta ai potenziali donatori per promuovere il progetto, dando così un taglio del tutto personale alla propria campagna di crowdfunding.

Il terzo modulo è, invece, personalizzato sulle caratteristiche dei singoli team e inserito nella realtà di ogni progetto. Sono previsti tre o più incontri, a seconda delle esigenze riscontrate dal team, durante i quali viene chiesto di mettere in pratica quanto sperimentato e analizzato nei moduli precedenti. È in quest’ultima fase che ogni team diventa protagonista ed entra nel vivo della costruzione della propria campagna di crowdfunding.

Caterina De Luca

Area della Ricerca e Terza Missione

Condividi l’articolo 


Articoli correlati

Comunità energetiche
Progetto di Ricerca Efficienza Energetica e Industry 4.0

Il progetto di ricerca plurinennale ha per oggetto l’analisi delle politiche di supporto all’efficientamento energetico nei processi industriali. Le politiche di efficientamento nei consumi sono parte integrante delle misure per la transizione energetica e le Read more

Milan map
La geotermia in Bicocca per la transizione energetica nelle aree urbane

La risposta dell’Ateneo alla sfida energetica viene anche dalla geotermia superficiale. Questa tecnologia permette di scambiare calore con il sottosuolo, sfruttando la presenza dell’acqua di falda, e di ridurre drasticamente le emissioni dovute al riscaldamento/raffrescamento Read more

Inquinamento
LIFE CAPTURE, un progetto per la gestione sostenibile di siti contaminati da sostanze per- e polifluoroalchiliche (PFAS)

LIFE CAPTURE è un progetto finanziato dal programma europeo LIFE AMBIENTE per circa 5 milioni di euro. Il progetto è coordinato dalla azienda belga ABO e vede la partecipazione di 8 istituzioni europee tra istituti Read more

Sfoglia l'edizione digitale

Sfoglia l'edizione digitale

Ottobre 2023
Giugno 2023
Maggio 2023